le fotografie delle invenzioni più brillanti e geniali provenienti dalle collezioni dell'Archive of Modern Conflict di Londra e dagli Archives nationales francesi

Categoria: mostre

Dove: Fondazione MAST - via Speranza 42 - 40133 Bologna

dal 08/10/2020 al 03/01/2021

Organizzatore:



Dall’8 ottobre 2020 al 3 gennaio 2021, la mostra Inventions, curata da Luce Lebart in collaborazione con Urs Stahel, presenta alla Fondazione MAST le fotografie delle invenzioni più brillanti e geniali provenienti dalle collezioni dell'Archive of Modern Conflict di Londra e dagli Archives nationales francesi.

Queste numerose invenzioni vengono realizzate e fotografate in Francia tra le due Guerre mondiali presso l'Office des inventions su iniziativa di Jules-Louis Breton, a capo del Sous-secrétariat d’État aux inventions. Breton voleva promuovere la ricerca scientifica e industriale, accelerando i processi e garantendo la rapida trasformazione di un’idea in un oggetto o in una macchina di pronto utilizzo.  In tal senso, egli favoriva attivamente la collaborazione tra industriali, scienziati e inventori.
Di corredo ai progetti e alle descrizioni dettagliate delle invenzioni, le immagini facilitavano la valutazione e contribuivano a conservarne la traccia. Rappresentavano una valida alternativa ai prototipi, facili da archiviare e prontamente disponibili per la presentazione di fronte alle commissioni.

La mostra riflette la molteplicità delle invenzioni presenti nell'archivio di Breton, che vanno dagli oggetti usati per sopravvivere in tempi di crisi ai dispositivi per godere di una migliore qualità della vita in periodo di pace. Pur essendo prodotte senza intenzioni artistiche, le immagini hanno innegabili qualità estetiche e possiedono quello che si può definire uno stile fotografico, paragonabile a quello di un autore, benché non siano mai firmate. Come spiega la curatrice e storica della fotografia Luce Lebart “si tratta di un archivio visivo che colpisce per la sua fantasia, gli accenti umoristici e la libertà nello svelare i codici dell’oggettività fotografica. L’elemento comico è tanto più inatteso in quanto si inserisce in un contesto industriale e scientifico. Come al cinema, queste scene fotografiche ci raccontano delle storie”.


Orari di apertura:
da martedì a domenica 10.00 - 19.00

Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria

PRENOTAZIONE VISITA

In considerazione dei protocolli in atto per il contenimento del contagio da Covid-19, l’accesso alle aree espositive è contingentato e solo su prenotazione per gruppi di 8 persone. Ogni gruppo viene accompagnato da un mediatore culturale in una visita guidata secondo percorsi stabiliti. Per consentire a tutti gli ospiti di accedere in sicurezza, la visita avrà una durata massima di 60 minuti.

Misure specifiche per il contenimento del virus Covid-19


VAI ALLA PAGINA DELL'EVENTO